Science & Tech

Impatto CME possibile questo fine settimana

8 maggio 2019

IMPATTO CME POSSIBILE QUESTO FINE SETTIMANA: un debole CME che ha lasciato il sole il 7 maggio potrebbe colpire il campo magnetico terrestre il 10 o l’11 maggio, secondo gli analisti del NOAA. La nube di plasma è stata scaraventata nello spazio da un’esplosione nel calotta magnetica della grande macchia solare AR2740. Se il CME colpisce, sarà probabilmente un colpo di spillo che scatena solo piccole tempeste geomagnetiche.

RARO RADIO BURST SOLARE : il mese scorso, la macchia solare AR2740 ha mitragliato la Terra con forti scoppi sulle onde corte. Lo sta facendo di nuovo. “Ieri, il 6 maggio, è stato un incredibile giorno di forti raffiche di radiazioni solari tra cui uno dei più forti del ciclo solare attuale", riferisce Thomas Ashcraft che ha registrato lo sfogo con un radiotelescopio a onde corte nel Nuovo Messico. Clicca per ascoltare:


Consiglio di ascoltare con le cuffie: è una registrazione stereo con 20 MHz in un canale e 25 MHz nell’altro".

Come fa una macchia solare a fare le onde radio? Inizia con un brillamento solare. I fasci di elettroni accelerati dai razzi si confondono nell’atmosfera del sole, creando un’ondulazione di onde di plasma e radio statici rilevabili sulla Terra a 93 milioni di miglia di distanza. Gli astronomi classificano le esplosioni della radio solare in cinque tipi; La registrazione di Ashcraft ha catturato una miscela di Tipo III e Tipo V.

Ashcraft ha registrato scoppi della radio solare per molti anni. Ieri ha raccolto qualcosa di nuovo. “Nello spettro dinamico, notate le emissioni radio vaganti verso l’alto" piumanti “, dice. “Non ho mai visto nulla di simile – nemmeno durante il massimo solare: è un’attività promettente e rara che si sta verificando durante il periodo più profondo del minimo solare.

Show More

Lascia un commento

Back to top button
Translate »
error: Alert: Content is protected !!
Close