DX NEWSIOTA

OY/IZ1AZA – Faroe Islands, EU-018

21 - 26 agosto 2019

Alessandro, IZ1AZA per essere attivo dalle Isole Faroe, IOTA EU – 018, come OY/IZ1AZA durante il 21-26 agosto 2019. QRV su 40-10m, CW e SSB. QSL via home call, LoTW, Log Club OQRS.

Indirizzo QSL :
Alessandro Ferrero, Via Giacomo Leopardi 39, Collegno, (Torino), 10093, Italia.

Source: DX NEWS

 Faroe Islands

Isole Faroe, anche scritto Isole Fær Øer, gruppo di isole nell’Oceano Atlantico settentrionale tra l’Islanda e le Isole Shetland. Formano una divisione amministrativa d’oltremare autonoma del regno di Danimarca. Ci sono 17 isole abitate e molti isolotti e scogliere. Le isole principali sono Streymoy (Streym), Eysturoy (Eystur), Vágar, Suduroy (Sudur), Sandoy (Sabbia), Bordoy (Bord) e Svínoy (Svín). La capitale è Tórshavn (Thorshavn) su Streymoy. Area 540 miglia quadrate (1.399 km quadrati). Pop. (Stima 2009) 48.900.

Il nome apparve per la prima volta come Faereyiar (circa 1225), che significa “Isole Pecore", che presumibilmente ha portato al simbolo nazionale, un ariete. Inizialmente insediati dai monaci irlandesi (c. 700), le isole furono colonizzate dai Vichinghi (c. 800) e furono cristianizzate dal re di Norvegia (c. 1000). I resti di una cattedrale gotica, iniziata nel XIII secolo ma mai completata, si trovano a Kirkjubøur (Kirkebø). Le Fær Øer divennero una provincia norvegese nel 1035 e passarono in Danimarca con il resto della Norvegia nel 1380. Separati dalla Norvegia amministrativamente nel 1709, furono attaccati alla diocesi di Zelanda e divennero un monopolio danese del commercio reale, che inibì lo sviluppo economico.

La prima letteratura orale faroese divenne la base del nazionalismo moderno nel XIX secolo e portò alla creazione di una lingua faroese scritta dal folclorista Venceslaus Ulricus Hammershaimb. L’agitazione nazionalista accelerò il restauro del vecchio Lagting Faroese (una giuria e un parlamento combinati) nel 1852 e la fine del monopolio commerciale nel 1856. Nel 1906 si formò un Partito delle Regioni domestiche. Durante la seconda guerra mondiale la Gran Bretagna controllò le Isole Faroe mentre i tedeschi la Danimarca occupata, una situazione che ha rafforzato le richieste di regole interne. Dopo che le elezioni di Lagting del 1946 invertirono il voto della maggioranza per l’indipendenza in un precedente plebiscito, i negoziati ripresero a Copenaghen. Nel 1948 le isole ottennero l’autogoverno sotto l’autorità della Danimarca, con la loro bandiera e unità di valuta (la corona); Il faroese ottenne lo stesso status del danese. L’Università delle Isole Fær Øer a Tórshavn è stata fondata nel 1965.

La scarsa disciplina fiscale negli anni ’80, unita al crollo del settore della pesca delle Faeroer a causa della pesca eccessiva, provocò un crollo economico nei primi anni ’90 che richiese l’intervento danese. Le isole sono rimbalzate, tuttavia, per affrontare il 21 ° secolo con rinnovato vigore, sostenute dalla promessa economica della trivellazione petrolifera offshore e da un crescente movimento di indipendenza.

 
BRITANNICA
Show More

Lascia un commento

Back to top button
Translate »
error: Alert: Content is protected !!
Close