Video

Modern Amateur Radio Hobby

Introduzione all'hobby radioamatoriale

Introduzione all’hobby radioamatoriale

Questo video è un’introduzione a un hobby di servizio pubblico e tecnologia internazionale noto come “radioamatore". Wikipedia eloquentemente descrive l’hobby della radio amatoriale come segue: (https: //en.wikipedia.org/wiki/Amateur …) La radio amatoriale descrive l’uso dello spettro delle radiofrequenze per scopi di scambio non commerciale di messaggi, sperimentazione wireless, autoapprendimento, ricreazione privata, radiosport, contestazione e comunicazione di emergenza. Il termine “dilettante" è usato per specificare “una persona debitamente autorizzata, interessata alla pratica radioelettrica, con un fine puramente personale e senza interessi pecuniari"; (sia monetaria diretta o altri premi simili) e differenziarla dalle trasmissioni commerciali, dalla sicurezza pubblica (come la polizia e gli incendi), o dai servizi professionali di radio a due vie (come marittimo, aereo, taxi, ecc.). Il servizio radioamatoriale (servizio amatoriale e servizio satellite-dilettante) è stabilito dall’International Telecommunication Union (ITU) attraverso i Regolamenti Radio.
I governi nazionali regolano le caratteristiche tecniche e operative delle trasmissioni e rilasciano le licenze delle singole stazioni con un identificativo di chiamata identificativo. I potenziali operatori dilettanti sono testati per la loro comprensione dei concetti chiave dell’elettronica e dei regolamenti radiofonici del governo ospite. I radioamatori utilizzano una varietà di modalità di comunicazione voce, testo, immagine e dati e hanno accesso alle allocazioni di frequenza in tutto lo spettro RF per consentire la comunicazione attraverso una città, una regione, un paese, un continente, il mondo o persino nello spazio. La radio amatoriale è ufficialmente rappresentata e coordinata dall’International Amateur Radio Union (IARU), che è organizzata in tre regioni e ha come membri le società radioamatoriali nazionali che esistono nella maggior parte dei paesi. Secondo una stima fatta nel 2011 dall’American Radio Relay League, due milioni di persone in tutto il mondo sono regolarmente coinvolte nella radio amatoriale. Circa 830.000 stazioni radioamatoriali si trovano nella IARU Region 2 (Americhe), seguita dalla IARU Region 3 (Asia meridionale e orientale e Oceano Pacifico) con circa 750.000 stazioni. Un numero significativamente più piccolo, circa 400.000, si trova nella regione IARU 1 (Europa, Medio Oriente, CSI, Africa).
Attività e pratiche La diversità espansiva che si trova nell’hobby della radioamatori attrae professionisti con una vasta gamma di interessi. Molti radioamatori iniziano con il fascino della comunicazione radio e combinano altri interessi personali per rendere gratificante il perseguimento del hobby. Alcune delle aree di interesse per i dilettanti includono la contestazione radio, lo studio della propagazione radio, la comunicazione di servizio pubblico, la sperimentazione tecnica e il networking di computer. Ma questo è solo un campionario di aree di interesse trovate nell’hobby. I radioamatori usano diverse modalità di trasmissione per comunicare. Le due modalità più comuni per le trasmissioni vocali sono la modulazione di frequenza (FM) e la banda laterale singola (SSB). La modalità FM offre segnali audio di alta qualità, mentre SSB è migliore per le comunicazioni a lunga distanza quando la larghezza di banda è limitata. I moderni personal computer hanno incoraggiato l’uso di modalità digitali come il radioteletype (RTTY) che in precedenza richiedevano ingombranti apparecchiature meccaniche. Hams ha guidato lo sviluppo della radio a pacchetti negli anni ’70, che ha utilizzato protocolli come AX.25 e TCP / IP.
Le modalità digitali specializzate come PSK31 consentono comunicazioni in tempo reale a bassa potenza sulle bande a onde corte. Sono state inventate e migliorate modalità digitali più robuste, tra cui modalità come Olivia, JT65 e WSPR. L’astronauta della NASA Col. Doug Wheelock, KF5BOC, ingegnere di volo Expedition 24, gestisce la stazione radioamatoriale NA1SS nel modulo di servizio Zvezda della Stazione Spaziale Internazionale. L’attrezzatura è un ricetrasmettitore Kenwood TM-D700E. I radioamatori amatoriali, che utilizzano apparecchiature alimentate a batteria o generatori, spesso forniscono servizi di comunicazione essenziali quando i canali regolari non sono disponibili a causa di disastri naturali o altri eventi di disturbo.
Show More

Related Articles

Lascia un commento

Check Also

Close
Back to top button
Translate »